venerdì 23 dicembre 2016

Collage n° 0019


Disegno n° 0019


1985 - 0020


Tra le rovine
e specchi nel vuoto
canto un sogno
mai raggiunto
seppellito sotto un abito
smesso per un volteggio
di una moda bizzarra:

- Canta un giorno fortunato
il sorriso esploderà
sul tuo volto
tra giochi e dolori
cancellando ricordi
oscuri e tristi
somntando i vecchi
rancori consunti
dalla troppa bile
versata nel vento

ed il pozzo detto
dei desideri
esaudirà l'ultima
richiesta esibendo
il nuovo complesso
adesso sulla cresta
di un'onda pazza
ed infuriata contro
noia e timori

Complesse capriole
volteggi estatici
dopo essersi specchiati
(fascino dell'immagine
mai spento nel 
tempo bistrattato)
voci lanciate 
a colpire messaggi
volti diffusi
sotto il pallore
accecante del neon. -

Tu c'eri non negarlo
ora non avrebbe senso

Ancora un sospiro
poi la pistola
sarà alla tempia
ad esaudire il desiderio
mai nascosto.
    12-5

Collage n° 0018


Disegno n° 0018


1985 - 0019

Soffocato negli sbadigli
ricordi il nostro giorno
perduto nel vento?

Sconfitto dai sogni
conosci una stradaignota ai più?
    9-5


Collage n° 0017


Disegno n° 0017


1985 - 0018


IL suono del vento sprofonda il circondario
nella coltre accesa
di un giorno che nasce

NOn starmi vicino 
mentre urlo i giorni

NOn cantarmi
stupide nenie

HO troppo sonno
per capire 
troppa noia
per volere
troppa paura
per scappare
    2-5


Collage n° 0016


Disegno n° 0016



giovedì 22 dicembre 2016

Top 10 poesie

L'infinito - Giacomo Leopardi
La terra desolata - T. S. Eliot
Buongiorno, notte - Emily Dickinson
Una parola è morta - Emily Dickinson
Portami con te - Attilio Bertolucci
A una passante - Charles Baudelaire
IL ponte Mirabeau - Guillaume Apollinaire
Urlo - Alen Ginsberg
Amor m'ha fatto tale - Gaspara Stampa
La pioggia nel pineto - Gabriele D'annunzio

martedì 20 dicembre 2016

1985 - 0016


Eravamo in tanti 
a piangere sui cocci

e nessuno che avesse avuto
un po' di colla.
    27-4

Sorriso lontano
perso nella nebbia

Colpo secco
neppure un grido

Sbattere lieve d'ali

Sorriso oltre le nubi.
    29-4


Top 10 registi

John Sayles
Akira Kurosawa
Neil Jordan
Mamoru Oshi
Kathrin Bigelow
Ida Lupino
Leni Reinfenstal
Henri-Georges Clouzot
Eric Rohmer
Jean-Luc Godard

Disegno n° 0014


venerdì 16 dicembre 2016

Pilota

 - Stranger things
           Interessante. Nulla di nuovo, ma è ben realizzato. Tipo x-files. NOn capisco perché gli anni ottanta. Winona finalmente!!!!!

 - Lucifer
          Divertente. Simpatico. Nulla a che vedere con il fumetto (sia da Sandman, da cui è nato, che il suo) che vola su ben altri livelli.

 - Sense8
          Boh! Belle premesse, da quello che ne ho potuto capire. Però non ingraba, non invoglia a scoprire poi che succede.

 - Preacher
            Non è il fumetto. Le basi sono totalmente diverse. Tulip è più simpatica, spigliata, ma proprio per questo non funge come dovrebbe, non ostante l'attrice sia bravissima.

 - Black mirror
           Esplosivo, magnetico, spietato. Il pasaggio agli USA lo ha ammorbidito, ma fa sempre riflettere quando stiamo andando, quando stiamo facendo. E, come sempre, la risposta è dentro di te, ma è sbagliata!

       

Collage n° 0013


1985 - 0015


Crimine passionale

Ella si coricava
nella mia camera
sorridendo
Sempre sorridendo
ho cantanto
- spara la pallottola
il pallottola d'argento
della mia mente -

Nel mio cuore 
rosso di passione
ho ucciso 
la tua immagine

mente il sole
si coricava
    26-4

Disegno n° 0013


martedì 13 dicembre 2016

Top 10 dipinti

Flagellazione di Cristo  - Piero della Francesca
Susanna e i vecchioni   - Artemisia Gentileschi
Le muse inquietanti      - De Chirico
La città che sale           - Boccioni
Automat                       - Hopper
Ofelia                           - Millais
Il sonno del cavaliere   -  Raffaello
Primavera                    - Botticelli
In corte d'Assise          - Netti
La lettura                    - Lega

mercoledì 7 dicembre 2016

Top 10 dipinti

Flagellazione di Cristo  - Piero della Francesca
Susanna e i vecchioni - Artemisia Gentileschi
Le muse inquietanti - De Chirico
La città che sale - Boccioni
Automat - Hopper
Ofelia - Millais
Il sonno del cavaliere -  Raffaello
Primavera - Botticelli
In corte d'Assise - Netti
La lettura - Lega

1985 - 0014


Squarci di luce intensa
sul tuo volto segnato

Colori lanciati verso il buio
a cercare il senso profondo

Giorni perduti
Neon sulls strada
    20-4

Giorni sulla tela
piangendo il mio nome

Sono numerato
mi chiamo
qualcosa

Sangue sulla tela
bevi a brevi sorsi
è il mio.
    25-4

Cingoli sull'asfalto
Ricorrenza nel cervello
elaborando un sogno

non ora forse dopo

Sarà pure adesso
ma io non c'ero     25-4

Sorrisi bruciati dal sogno

Eravamo noi
sotto quelle macerie
a scolorire ricordi
a sgualcire cartoline

Cada pure l'ultimo
mito
le mie spalle
sono stanche
di portarselo dietro
    25-4

Volti schiacciati
sui vetri infranti

che noia la resistenza

era prima o dopo il '68?

NOia anche quella

Volti lontani 
scrutano pallidi
orizzonti
volti lontani
ricordano
le solite parole.
    25-4



Collage n° 0011


Disegno n° 0011


martedì 6 dicembre 2016

Balzo nel passato n° 2

Fumetti


UN tempo internet era l'edicola sotto casa. C'era un intero mondo in quelle vetrine.
 - Corto Maltese: fumetti articoli racconti
 - Linea d'ombra: saggi e racconti
 - Duel: cinema
 - Sentieri selvaggi: cinema
 - Mucchio selvaggio, L'ultimo buscadero: musica
 - Bella Italia: natura paesaggi viaggi
 - Nova express: alternativa
 L'espreso Panorama Europeo: notizie commenti attualità cultura politica

 Fu nelle pagine di Duel che conobbi il fumetto IL corvo da cui si era tratto un film diventato celebre prima ancora di uscire in sala per la morte dell'attore principale per un incidente sul set. Però trattandosi di Bandon Lee, figlio di Bruce, e per un proiettile vero al posto di uno a salve, fu naturale pensare all'omicidio ad opera della solita consorteria che si diceva aveva ucciso anche il padre.
In ogni caso si parlava del fumetto che sarebbe uscito in volume nelle librerie.
Feci il giro delle solite ma non ne sapevano nulla, così comprai i tre volumetti da  edicola maledicendo il sud e i suoi ritardi cronici.
Solo in seguito scoprii che non parlavano di librerie classiche, bensì di fumetterie.
Cercai sulle pagine gialle e ne trovai una.
Cartoleria, libreria e, nello scantinato, fumetteria.
E non era neppure troppo distante da casa!

Un mondo nuovo e meraviglioso.
Non trovai Il corvo, ma Brevi vite del ciclo Sandman di Neil Gaiman, Vamps di Elaine Lee, Preacher di Garth Ennis e la VHS di Ghost in the shell, di cui qualche anno prima avevo letto fosse stato presentato a Venezia.
Da allora è arrivato internet  e il mondo si è allargato parecchio più, ma non ho fatto altre meravigliose sccoperte come ne facevo in edicola.

Ora possiedo Preacher, Sandman, Watchmen, From hell, V for vendetta e tanti altri fumetti meravigliosi violenti profondi colti filosofici politici e tutti semplicemente meravigliosi.

Top 10 attrici

Bette Davis
Ida Lupino
Greta Garbo
Audrey Epburn
Leni Reinfenstal
Louise brooks
Gina Lollobrigida
Clara Calamai
Marlene Dietrich
Jeanne Moreau

lunedì 5 dicembre 2016

1985 - 0013


Dispersi nel silenzio
sconfitti dal giorno
tu ed io
colti da improvviso turbamento
inventammo un nome
per tutto ciò che
desiderammo.

Contare ora
ciò che resta
fonte di pena

    18-4
Cavalcare lungo una
strana onda
conversare alla moda
discussioni complesse
di cui si ignora l'inizio
e non importa la fine

Voci lontate
occhiate di passaggio

Scrutando orizzonti
sorgerà un terra.
    18-4



Collage n° 0010


Disegno n° 0010


martedì 29 novembre 2016

1985 - 0012


Fuori
nel vento sibillante
esplodono
rancori covati
a lungo sotto
coltri d'odio
e frustrazione

Ma giunge il mattino. 

    15-4 

Dammi un cuore
un sorriso spezzato
da un risata
dammi voglia
di volere. 

    15-4

lunedì 28 novembre 2016

Top 10 composizioni classiche

Grosse fugue (Beethoven)
7° sinfonia (Beethoven)
Quartetto in do maggiore (Pizzetti)
Nuovo mondo (Dvorak)
Lulu suite (Berg)
Erwartung (Schoemebrg)
Lux aeterna (Ligeti)
Le sacre du printemps (Stravinskyi)
I misteri del giardino di Compton house (Nyman)
Aria sulla quarta corda (Bach)

Collage n° 0008


Disegno n° 0008


Disegno n° 0009


Collage n° 0009


1985 - 0011

Confusione di cervello
Les must de cartier
scintillando i giorni
cantano vecchi sogni
mentre Armani
esplora nuovi corpi

Giorni dispersi
al vento
di un cervello sezionato

Lampi al neon squarciano la notte
la luna ci fa
una pessima figura

ma resta sempre la preferita

Passi nel buio
non sei tu
questo è sicuro
    12-4 

 

Evocando fantasmi
costringendo astri
la notte passa
nella luce
sotto il feroce sguardo
di una vita
spesa nella noia
    12-4
 

Voci nella polvere
colonne infrante
spazzate via 
nel volgere di uno
stanco sorriso

Cantami o diva
quello che ti pare
che la diritta via
voglio smarrire

Voci nella polvere
sorrisi lenti

Una morte
per un giorno

Un giorno per cantare

Tutto questo 
ed altro ancora
sottoposto
ad una nuova
angheria
per un nuovo 
stanco sorriso
    12-4

giovedì 24 novembre 2016

lunedì 21 novembre 2016

Commenti a freddo serie tv


    The walking dead 7x 01
Acc! Porc! Malediz! Mannagg!!!!

    Westworld   
Che splendore!
Nel solco di Ghost in the shell versione Oshi, con più magia e violenza. I dialoghi sono ipnotici.

    Dicte
La prima stagione è molto bella e dolorosa. Il suo è un personaggio tormentato, così come le amiche e il polizotto. Seccante la poliziotta lesbica: ormai sembra che debbano esserlo per forza. UNa poliziotta etero non può essere tosta e libera.

     The young pope
Elegante, audace, drammatico, comico.
Una festa per gli occhi e una storia che coinvolge e fa riflettere.
Non amo Sorrentino, ma questo prodotto è splendido.

venerdì 18 novembre 2016

1985 - 0010


 
Via i cappelli
via la speranza
di un sogno secolare
via il giorno irreale
cosparso di petali
ed esotici profumi

Morbidi gesti
lento scivolare di sguardi
oltre il velluto
di quel divano
su cui
in aristocratica posa
sei distesa
fumando una sigaretta

estetica del suicidio

Bruciare le tappe 
verso l'eternità
(chi lo disse?)

Addio tutto questo
addio tutto il restante
carico di sogni.

Merletti e morbido panno
mal si accostano
ad un cranio calvo.
    10-4
 

Sbatti la testa al muro
scoprirai la strada per le stelle
sotto il cielo nero

Cosparso di cenere
disperso ai quattro venti
cammini nel tuo saio
e conosci il mondo

Eremita per forza
non hai altro scampo
sottoposto al cuore
che pulsa sempre come dovrebbe
senza mai concedere
un attimo di respiro.
    10-4
Tra i ruderi e le macerie
confuso dai venti
osservo le rose che non colsi
appassire al sole autunnale

Tutto quanto mi dicesti
ancora a volte ricordo
ma i giorni sono troppo
lontani dalla propria fine
ed io ho troppo appetito
per restare qui a sognarti
    10-4


Top 10 finali

I quattrocento colpi   (Film)
Madadayo                  (film)
La dolce vita               (film)
Dracula cha cha         (romanzo)
Chiamalo sonno        (romanzo)
Sentieri selvaggi       (film)
Against all odds       (film)
Viaggio a Tokio        (film)
Verso la tormenta   (fumetto)
Via col vento            (film)

Disegno n° 0006


mercoledì 16 novembre 2016

1985 - 0009

Pranzare sull'erba
mentre il tuo viso
esplora il mio

Conosco i tuoi giorni
persi dietro qualche ideale
conosco te
e la tua delusione
ricominciare
non sarà uno scherzo

morire è sempre
più facile
anche se chiede
troppo coraggio.
    4-4

Colonne spezzate
ruderi infiniti
volti cancellati
nell'ultimo sogno

tu non sei qui ora

Volti dispersi
confusi nella nebbia
calata troppo rapidamente

Tu non sei qui ora.
    4-4

Si tratta di trovare
la nostra ragione
anche se
la generazione del volo notturno
oppone un sogno
duro da abbattere


 Vivere così
ombre nell'ombra
assume importanza
solo nel ricordo
del paradiso perduto.
    4-4

Tra i cerchi e le spirali
di voci e momenti
conduci sopra
un sole esplosivo
che dimostra il suo potere
in silenzio
ebreo gentile
nel suo dolore.
    4-4

martedì 15 novembre 2016

Top 10 canzoni

Love will tears us a part  (Joy division)
Nostalgia                         (David Sylvian)
Strangers in the night      (Frank Sinatra)
La voce del silenzio         (Mina)
Se telefonando                (Mina)
Starway to eaven            (led zeppelin)
Spellhound                      (Siouxsie and the banshees)
Vienna                             (Ultravox)
Eleanor Rigby                 (Beatles)
Non rompete                   (Banco del mutuo soccorso)

venerdì 11 novembre 2016

Collage n° 0005


1985 - 0008

Tangram sull'asfalto
dolcemente mi ricordo
del tuo viso
e calcolo probabilità
di incontrarti per strada.

Il tuo corpo e il mio
non conoscono confini
domani sarò bello
forse quanto te

devi solo insegnarmi
la via
    3-4


Sorridendo
riconosco voci dimenticate
atmosfere sognate

sei stata in me
un giorno che pioveva

tu ed io
soli nel mondo
sotto un sole inventato

cantando la nostra morte.

Tu ed io
nel vento diffuso
tra la stereofonia

Domani
ti cercherò nell'agenda
forse conservo ancora
il tuo numero
ma non chiamerò.
    3-4

Top 10 autori

Camus
Hemingway
Hammett
Gaiman
Steinbeck
Jerome
Marai
Pavese
Benni
Dick

martedì 8 novembre 2016

Top 10 incipit

- Molti anni dopo, di fronte al plotone di esecuzione, il colonnello Aureliano Buendía si sarebbe ricordato di quel remoto pomeriggio in cui suo padre lo aveva condotto a conoscere il ghiaccio. (cent'anni di solitudine)

- Oggi la mamma è morta. O forse ieri, non so. (Lo straniero)


- Quando un giorno che sapete essere mercoledì comincia subito a sembrarvi domenica, vuol dire che da qualche parte c'è qualcosa che proprio non funziona. (Il giorno dei trifidi)


- Il passato è una terra straniera; fanno le cose in modo diverso laggiù (Messaggero d'amore)


- Presto fu tardi nella mia vita (L'amante)


- Il cielo sopra il porto aveva il colore della televisione sintonizzata su un canale morto. (Neuromante)


- Aprile è il più crudele dei mesi (La terra desolata) 


- A lungo, mi sono coricato di buonora. (Alla ricerca del tempo perduto)


- La prima persona che sentii definire Poisonville la città di Personville fu un certo Hickey Dewey, un individuo rosso di capelli e notevolmente sporco (Piombo e sangue)


- Era in prigione da tre anni, Shadow. E siccome era abbastanza grande e grosso e aveva sufficientemente l’aria di uno da cui è meglio stare alla larga, il suo problema era più che altro come ammazzare il tempo. (American gods)

lunedì 7 novembre 2016

1985 - 0007

Notte sorridi
dolcemente nei miei sogni
s'insinuano dei
nuovi giochi
e tra i canti che
li accompagnano
sorge un patto inviolabile
come il segreto che li regge.
    1-4

Gioiosa gatta
danza dadaista
dissonante come la mia vita
nella sua uniformità
ti ricordi
delle mie memorie?

Colta nel giro delle note
ecco il suo corpo ondeggiare
fin oltre l'elegante
e il classico

Sorridi nel vento
che regge i nostri sogni
coglieremo un significato
anche in questo
volendo.
    1-4

Io ti ricordo
nelle movenze feline
nelle pose studiate
indolenti e elenganti

Io ti ricordo
davanti allo specchio
Antonio che mai sarai
ed il paragone
è troppo schiacciante
per potersi reggere
a lungo

Narcisismo
ridicoloanche se fantastico

Narcisismo
non sono io
non posso
ma vorrei
sul serio

Ancora lo stesso volto
ancora lo stesso
sciatto corpo
insulso
come insulsi
gli abiti
una volta indossati

Tutto questo durerà
non si sfugge al destino
per quanto
sia concesso sognare
almeno per ora
    1-4

Soffia il vento per le strade
cosparse di cenere e sangue
solo un corpo ondeggia
tra le macerie
e non sono io.
    1-4